Il futuro dell'Europa, del multilateralismo e della pace

Il futuro dell'Europa, del multilateralismo e della pace

23.05.2022 13:15 - 23.05.2022 15:00
Categorie: EU, Webinar e Corsi
Visite: 191

Il terzo evento “ASviS Live”, tappa di avvicinamento alla sesta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile (4-20 ottobre), avrà l'obiettivo di approfondire il tema della risoluzione pacifica e costruttiva dei conflitti, a partire da una riflessione sull'aggressione russa all'Ucraina e sulle parole espresse da papa Francesco nell'Enciclica "Fratelli tutti". L'incontro, dal titolo “Il futuro dell’Europa, del multilateralismo e della pace. Guerra in Ucraina, crisi internazionale e prospettive dello sviluppo sostenibile”, si terrà presso il Salone del Libro di Torino lunedì 23 maggio alle 13.15 e sarà diffuso online su questa pagina, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube ASviS.

La guerra in Ucraina ha rappresentato una drammatica battuta di arresto per l’azione multilaterale mirata alla pace, alla cooperazione e allo sviluppo. L’aggressione della Russia all’Ucraina ha portato la guerra anche in Europa, con terribili perdite umane, movimenti di milioni di profughi e conseguenze economiche gravissime, dovute tanto all’effetto delle sanzioni contro Mosca - decretate dai Paesi che hanno voluto rispondere così alla violazione del diritto internazionale - quanto allo sconvolgimento di molte linee di produzione e interscambio del commercio internazionale. L’impatto è terribile per la popolazione ucraina, ma è grave per molti altri Paesi, e rischia di colpire soprattutto le fasce più deboli, aumentando ad esempio la fame nel mondo per l’interruzione dei rifornimenti di prodotti alimentari provenienti da Ucraina e Russia.

Già un anno fa, all’interno dell’ASviS è maturato il progetto del Quaderno “Lettura ragionata dell’Enciclica Fratelli Tutti alla luce dell’Obiettivo 16”, con l’intento di avviare una riflessione condivisa sul messaggio universale dell’Enciclica e del programma dell’Agenda Onu 2030. Riflessione che ha preso le mosse dall’invito espresso da Papa Francesco di fronte alle “ombre di un mondo chiuso”, segnato dall’alterazione delle grandi parole come la giustizia e la pace, a coltivare anche nella politica la fraternità e il dialogo sociale, per rafforzare la cooperazione fra le nazioni e affermare in ogni stato la sovranità del diritto, nella ricerca della pace e nel contrasto della guerra, tornata ad essere una minaccia costante e non più un fantasma del passato.

 Un messaggio quanto mai profetico e di stretta attualità, alla luce degli sconvolgimenti degli equilibri geopolitici causati dall’invasione dell’Ucraina, oggi indispensabile per orientare il processo di ricostruzione della pace e del ripristino del primato assoluto dei diritti umani sulla forza. 

L’incontro sarà l’occasione per offrire una riflessione sulle sfide che attendono in particolare l’Unione europea, vero presidio e avamposto di pace nel mondo, e sulle prospettive dello sviluppo sostenibile in seguito alla grave crisi in corso. La giornata inaugurerà inoltre l’apertura delle candidature agli eventi nel Festival.

Iscriviti alle newsletter di takethedate.it e ricevi ogni settimana una mail con i principali appuntamenti a tema sanità, politica, economia, energia e ambiente, webinar, agrifood, TLC