Fattura elettronica e digitalizzazione, cosa cambia dal 1 Gennaio 2019 per Enti pubblici e organismi partecipati

Salva sul calendario
Da 27.11.2018 09:00 fino a 27.11.2018 14:00
Visite: 392

Relatori

 

Ing. ROBERTO CAVALIERI

Direttore Fonservizi

 

Dott. CESARE CIABATTI

Consulente e formatore per Enti Locali, Esperto in amministrazione digitale e gestione archivi elettronici in ambito pubblico e privato

 

Dott. LIVIO LAI

Consulente Enti Locali, Esperto in Formazione Finanziata e Fondi Interprofessionali

 

Dott. FRANCESCO VEGNI

Consulente in materia di fiscalità erariale di Amministrazioni e Enti Pubblici, Pubblicista

 

 

 

Destinatari

 

• Dirigenti, Responsabili e Funzionari Amministrativi Uffici Finanziari Enti Locali e Società partecipate

• Segretari comunali/provinciali

• Assessori al Bilancio

• Amministratori degli Enti Locali e Società partecipate

• Revisori degli Enti Locali e Società partecipate

• Professionisti contabili (commercialisti, consulenti del lavoro ecc…)

 

 

 

Programma

 

• Fattura elettronica nel processo di digitalizzazione disposto dal Cad

• Fattura elettronica e obbligo di migrazione verso il digitale dei soggetti indicati dall’art 2 comma 2, Dlgs. n. 82/05 (Cad)

• Responsabilità dell’Ente pubblico e delle società e aspetti sanzionatori in merito alla corretta digitalizzazione disposta dal Cad (Codice dell’Amministrazione Digitale)

• La formazione, gestione e conservazione del documento informatico giuridicamente rilevante secondo le indicazioni del Dm. 13 novembre 2014

• Ambito soggettivo ed oggettivo e decorrenza dell’obbligo della “FE B2C” e “B2B”

• Quadro normativo di riferimento in materia di fattura elettronica

• Quadro sanzionatorio e procedure di regolarizzazione per il cessionario/committente

• Servizi di ausilio messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate e il portale “fatture e corrispettivi”

• L’emissione della “e-fattura B2C” nel formato xml secondo il Provvedimento del 30 aprile 2018, campi obbligatori e campi facoltativi

• Le modalità di trasmissione della “e-fattura B2B” e “B2C” mediante “Sdi” (Sistema di interscambio) e differenze con la “Fepa”

• Comportamento in caso di scarto del file da parte di “Sdi” o di e-fattura non corretta secondo la Circolare n. 13/E 2018

• Le regole di recapito della “e-fattura” e data emissione “e-fattura”

• Le modalità per le “annotazioni” sulla fattura elettronica

• Il portale “fatture e corrispettivi” e l’area autenticata messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate

• La delega all’intermediario

• Emissione fattura immediata e differita e gestione dello scarto “Sdi”

• L’assolvimento dell’imposta di bollo per i documenti informatici con rilevanza tributaria (fatture e registri)

• La gestione delle note di variazione (note di credito o debito) secondo il Provvedimento direttoriale del 30 aprile 2018

• L’emissione della “e-fattura” in Split Payment e Reverse Charge

• La registrazione delle fatture elettroniche e la tenuta del registro IVA secondo le indicazioni del Dpr. n. 633/72

• Conservazione e archiviazione della fatture elettroniche e dei registri secondo le indicazioni del Dm. 17 giugno 2014

• La conservazione digitale dei documenti e delle fatture elettroniche

• Obiettivi e problematiche di natura archivistica, organizzativa e tecnologica

• La soluzione per la conservazione dei documenti digitali per l’Ente e la scelta dei conservatori accreditati

• Il sistema di conservazione messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate

 

Fonservizi e la formazione finanziata per Enti e Società pubbliche locali

Una leva economico-finanziaria per l’aggiornamento e la riqualificazione del personale

• I Fondi Interprofessionali paritetici per la Pubblica Amministrazione

• Fonservizi: modalità, condizioni e termini di fruizione

 

Somministrazione test di verifica

 

 

 

Orario

 

Mattina 9:00 – 14:00

1 giornata da 5 ore – 5 crediti formativi

 

 

 

Sede e Data

 

TEMPIO PAUSANIA (OT) / 27 Novembre 2018

Presso l’Unione dei comuni dell’Alta Gallura, Via G. A. Cannas, n. 1

 

 

 

L’evento è in corso di accreditamento presso il Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili.

 

5 crediti formativi validi per l’anno 2018 sia ai fini dell’inserimento, sia ai fini del mantenimento dell’iscrizione per coloro che sono già iscritti, nel Registro dei Revisori degli Enti Locali.

 

Al termine della giornata formativa verrà sottoposto ai partecipanti il TEST DI VERIFICA (con 12 domande a risposta multipla, secondo le modalità stabilite dal Ministero dell’Interno). Il superamento del test sarà considerato tale con la risposta positiva al 75% dei quesiti.

 

 

 

Quote di Partecipazione

 

€ 50,00 + IVA* – a partecipante

 

GRATUITO – per i dipendenti Enti Locali e Società partecipate grazie al contributo di Fonservizi

 

La quota comprende: materiale didattico documentale e attestato di partecipazione (consegnati in sede di corso)

 

* per gli Enti Locali esente Iva ex art. 10, Dpr. n. 633/72, così come modificato dall’art. 4 della Legge n. 537/93), in tal caso sono a carico dell’Ente € 2,00 quale recupero spese di bollo su importi esenti

 

La scelta del docente rispetto al singolo evento sarà effettuata dalla società sulla base di criteri organizzativi

 

 

 

CAPIENZA MASSIMA DELLA SALA 50 POSTI

verranno accettate le iscrizioni fino al raggiungimento della capienza massima della sala

 

Al fine di consentire la più ampia partecipazione al convegno è possibile accettare un n. massimo di iscrizioni pari a 3 persone ad Ente Locale

 






Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.pngAGRIFOOD
Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­