La tutela del mare Adriatico

11.05.2018 16:30 - 11.05.2018 18:30
Categorie: Ambiente
Visite: 259

Viene definita in "abbandono". Ma in essa vivono 90 specie di uccelli selvatici. Con popolazioni animali che si sono sapute adattare alla frammentazione degli habitat dunali e retrodunali costieri.

Stiamo parlando dell'area naturalistica “Ex campo volo di Marina Palmense”, che rappresenta un importante "varco a mare" e ponte di biodiversità fra l’ecosistema collinare e costiero. Per il Comitato Torri a Guardia della Costa (Tag) l'obiettivo è proporre alle amministrazioni comunali, provinciali e regionale di trasformare una rete di aree semi-naturali sensibili già esistenti, in una rete di aree ricadenti nella tutela “Rete Natura 2000”. Tale decisione infatti porterebbe vantaggi alla comunità locale in termini di turismo internazionale naturalistico, capace di diversificarsi nel tempo da febbraio a novembre e non solo da fine giugno a metà agosto, come è nel caso del turismo balneare. Flussi che arricchirebbero il mosaico dell'offerta turistica con una zona ad alta naturalità per tutte quelle famiglie che vorrebbero trovare serenità e benefici psicologici dati da una passeggiata fra i colori e i suoni della natura.

Per parlare di questo caso e, in generale, della tutela della costa e del mare, le associazioni ambientaliste marchigiane organizzano un convegno venerdi 11 maggio

Questo sito Web utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web