BIAT - Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia

Salva sul calendario
Da 02.04.2020 09:00 fino a 03.04.2020 18:00
Inserito da Amministrazione
Visite: 100

Dopo il successo delle edizioni precedenti, l'ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane avvia la sesta edizione di BIAT - Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia, che si terrà a Palermo dal 2 al 3 aprile 2020.

La manifestazione internazionale, a carattere itinerante, ha come obiettivo la valorizzazione del potenziale innovativo espresso dal sistema delle imprese e della ricerca delle Regioni del Mezzogiorno (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise, Basilicata, Sardegna), al fine di trasformarlo in prodotti e servizi da collocare sui mercati esteri.

La BIAT è una linea di intervento prevista dal terzo programma operativo del Piano Export Sud 2 (PES2), programma quadriennale di promozione e di formazione finanziato con fondi del Programma Operativo Nazionale Imprese e Competitività 2014>2020 FESR (PONIC) di cui l’Agenzia - ICE è ente attuatore.

Con l’organizzazione di questo evento internazionale si vuole promuovere la commercializzazione e il trasferimento di prodotti e servizi innovativi o ad alta tecnologia e di beni immateriali (brevetti in particolare), attraverso l'incontro tra offerta e domanda commerciale e tecnologica con controparti straniere.

Sono invitate a presentare domanda di partecipazione le PMI, imprese innovative, reti di impresa, startup, poli tecnologici e università, attivi nei settori: ambiente, biotecnologie, energie rinnovabili, ICT, nanotecnologie, materiali innovativi, tecnologie per le Smart Cities, economia circolare.

Gli ambiti di applicazione delle soluzioni innovative possono essere molteplici (formazione, salute, beni culturali, agricoltura, etc.)

Gli uffici della rete estera dell’ICE-Agenzia individueranno controparti (grandi imprese, centri di ricerca, venture capitalist interessati al trasferimento tecnologico e/o investitori) operativi nei seguenti Paesi: Belgio, Canada, Cina, Corea del Sud, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Federazione Russa, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, India, Israele, Olanda, Polonia, Regno Unito, Singapore, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia.

Nelle due giornate di BIAT saranno presenti stand tematici di: Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (per una consulenza in materia di tutela della proprietà intellettuale), Regioni del Mezzogiorno, Smart&Start Italia, Desk Agenzia ICE specializzati in tutela della proprietà intellettuale, innovazione e start up tecnologiche, attrazione investimenti esteri.

Perchè partecipare

La BIAT prevede i seguenti servizi per le aziende che intendono aderire:

validazione del progetto;
raccolta delle schede progettuali in una pubblicazione in lingua inglese;
organizzazione agende di incontri con operatori esteri;
sessione formativa e role playing di tecniche di comunicazione e presentazione progetti ad operatori internazionali;
assistenza tecnica sulla proprietà intellettuale in materia di brevettazione e licensing;
partecipazione all’evento di networking e alla sessione plenaria.

Requisiti di ammissibilità

Possono partecipare alle azioni previste dal Piano Export Sud II le PMI sulla base dei criteri generali descritti nel PON I&C 2014-2020 e nello specifico indicati nell’azione di riferimento 3.4.1 di cui alla Decisione CE (2015)8450 del 24.11.2015.

Le micro, piccole e medie imprese (MPMI), come definite nell’Allegato I del Reg. (UE) 651/2014, startup, i consorzi regolarmente iscritti al registro delle imprese della CCIAA territorialmente competente, reti di impresa, i parchi tecnologici e universitari che:

abbiano sede operativa in Sicilia, Campania, Puglia, Calabria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Sardegna;
non si trovino in situazioni di morosità con l’Agenzia-ICE;
siano in regola con le norme vigenti in materia fiscale, assistenziale e previdenziale;
siano in possesso di potenzialità di internazionalizzazione e capacità di apertura verso il mercato, ossia rispettare i seguenti requisiti minimi: avere un sito internet o, in alternativa, essere presente con una pagina informativa in un social network; essere in grado di garantire una risposta telematica (es: posta elettronica) almeno in una lingua straniera alle richieste provenienti da interlocutori esteri;
non siano in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata.

I criteri generali di ammissibilità sono inderogabili. Per alcune azioni, potranno essere previsti ulteriori criteri di ammissibilità, che saranno sempre specificati nei bandi e nelle circolari informative al momento della pubblicizzazione delle iniziative.

La partecipazione è a titolo gratuito. Il termine per aderire all'iniziativa scadrà il 10 gennaio 2020.

Per partecipare è necessario inoltrare la proposta progettuale al seguente link e allegare la modulistica firmata.






Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.pngAGRIFOOD
Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


 

 

 

Categorie Principali

politica

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­