Infiammazione, immunologia e tumore: le relazioni pericolose

Salva sul calendario
Da 14.05.2019 09:00 fino a 14.05.2019 18:00
Inserito da 3P Solution
0236631574
Visite: 162

Pisa, 14 maggio 2019

Il ruolo dell'infiammazione nella genesi del cancro fu descritto già alla fine del IXX secolo da Rudolf Virchow. È stato tuttavia necessario arrivare agli ultimi decenni perché tale ipotesi fosse supportata da evidenze in grado di collegare le cause scatenanti dei vari tumori a infezioni e malattie infiammatorie croniche.

L'infiammazione è una risposta attivata per contrastare lesioni tissutali e agenti patogeni. Quando l'infiammazione non è regolata può diventare cronica e può indurre nei tessuti circostanti la formazione di cellule maligne. La genesi di cellule maligne varia a seconda dei tipi di cancro e può derivare da più cause, quali l'attivazione di un oncogene, l'inattivazione dei geni soppressori del tumore, la perdita del controllo del ciclo cellulare, l'instabilità genomica, la perdita della telomerasi e la resistenza all'apoptosi.

Nella carcinogenesi, le vie di segnalazione cellulare (i.e. il processo attraverso il quale la cellula risponde agli stimoli di segnalazione extracellulare) sono meno controllate. Il blocco o le anomalie nelle vie di segnalazione possono portare ad eccessiva proliferazione cellulare, resistenza all’apoptosi, angiogenesi e metastasi, che causano lo sviluppo e la progressione del cancro.

Il blocco degli inibitori dei checkpoint immunitari (recettori regolatori del sistema immunitario) è alla base dei trattamenti immunoterapici recentemente approvati per alcuni tumori che hanno rivoluzionato l’attuale approccio alla terapia del cancro.

Questo evento vuole entrare nel dettaglio di quello che sappiamo sulla correlazione tra infiammazione, sistema immunitario e tumore, a partire dalle evidenze precliniche che correlano le vie di segnalazione cellulare, il microambiente e la carcinogenesi, per arrivare agli sviluppi tecnologici più complessi, quali le terapie cellulari (e.g. CAR-T cells).

La sessione pomeridiana prevede un approfondimento specifico sulle neoplasie che hanno finora permesso di elucidare la traslazione dalla preclinica alla clinica quotidiana.

 

Questo evento è accreditato per le seguenti professioni:

 

BIOLOGO

FARMACISTA  (Farmacia ospedaliera; farmacia territoriale)

MEDICO CHIRURGO (Allergologia e immunologia clinica, Dermatologia e venereologia, Genetica medica, Malattie dell’apparato respiratorio, medicina interna, neurologia, oncologia, anatomia patologica, farmacologia e tossicologia clinica, laboratorio di genetica medica, medicina nucleare, patologia clinica, radiodiagnostica)






Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.pngAGRIFOOD
Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


 

 

 

Categorie Principali

politica

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­